Blog

A che gioco giocavi?

Il divertimento vero, quello che ti fa stare bene, è quello che parla alla tua parte bambina, la parte di cui ti dovresti sempre prendere cura.

I bambini sanno divertirsi, in modo naturale.

Da bambina sapevi perfettamente quello che ti serviva per stare bene e divertirti.

Fior fiore di esperti hanno studiato i meccanismi del gioco tra i bambini, ma nessuno di loro potrà mai insegnare ad un bambino come ci si diverte, perché un bambino già lo sa.

Cosa ti divertiva quando eri bambina?

Che cosa ti faceva ridere a crepapelle? Che cosa ti faceva stare bene? Forse ti sarà facile rispondere, oppure no. Ma credimi, vale la pena usare un po’ del tuo tempo per rispondere a queste domande, perché lì c’è una delle chiavi del tuo benessere di oggi.

Prova a pensare ad un momento preciso della tua infanzia dove ti sei divertita molto.

Ricorda con attenzione quella situazione, osservala e prova a riportare alla mente quanti più elementi riesci. Stavi bene all’aria aperta? Ti piacevano i giochi di movimento o preferivi quelli calmi? Amavi stare in compagnia o da sola?

Non c’è una risposta giusta o sbagliata. Quello che conta è ricordare meglio che puoi che cosa ti faceva stare bene.

Farlo è importante, perché ti permetterà di ricreare nella tua vita di oggi dei sani e genuini momenti di benessere.

Ti piaceva giocare con la plastilina? Vanne a comprare un po’, e se non la trovi scatenati con la scelta di nuovi materiali che stuzzichino la tua curiosità, tipo questi. Poi prova a ritagliarti dei momenti tutti tuoi in cui poterla usare senza uno scopo preciso, per il puro piacere di farlo.

Amavi stare in acqua? Vatti a fare qualche nuotata in piscina, senza contare le vasche però, concentrandoti invece sulla sensazione che stare nell’elemento liquido ti da’. Oppure fai un collage con immagini ritagliate dalle riviste che abbiano a che fare con l’acqua, magari potresti dedicarle una bacheca di pinterest, tipo questa.

Lo scopo è uno solo, prenderti cura della bambina che c’è in te, facendola giocare e divertire.

Più ti metti in contatto con questa parte di te, più avrai un senso generale di benessere. Lo farai in modo consapevole, e la piccola te non ti dovrà più chiedere, senza essere ascoltata, di divertirsi e di giocare (perché i bambini sanno domandare con molta insistenza). E più scopri che cosa la fa stare bene, più starai bene tu oggi.

Allora, sei pronta a giocare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *