Blog

Breve storia di una ragazzina, delle sue bretelle e del primo giorno di scuola.

Scegliere il lato divertente delle cose, partendo da te stessa, può salvarti in molte situazioni.

A me (quella della foto qui sopra, qualche anno fa) ad esempio è capitato il primo giorno di scuola, quello della prima superiore e dei miei 14 anni. Quel giorno mi sono presentata indossando un paio di jeans, una t-shirt ed un paio di bretelle blu elettrico con delle scritte in cirillico bianche.

Le bretelle erano state di moda per un breve periodo, ma quello che più importa è che io le trovavo buffe ed indossarle mi divertiva.

Non conoscevo nessuno, ma proprio nessuno in quella scuola che si trovava nel paese confinante con quello dov’ero cresciuta, ma per me era come essere a New York.

Tornando alle bretelle, un paio di coetanee mi si avvicinarono e mi chiesero divertite da dove arrivava quel balzano accessorio e cosa significassero le scritte (cosa che ignoravo e che ignoro tuttora). Iniziammo a chiacchierare e divennero tra le amiche più strette di quegli anni della mia adolescenza.

Colsero lo spirito divertente che portavo con me e che avevo manifestato con le bretelle.

Ti racconto questa storia per dirti che se fai scelte basate su quello che ti diverte, che ti mette a tuo agio, darai un’immagine di te positiva, creando un’atmosfera benevola ed accogliente intorno a te.

A volte basta un dettaglio, la cosa importante è che corrisponda davvero a chi sei e a che cosa ti fa stare bene.

Domani potresti provare ad indossare qualcosa di buffo, basta un particolare, e poi ad osservare le reazioni delle persone che incontri. Come ti fa sentire? Chi si diverte con te e chi no?

Per concludere, vedrai come se ti diverti e ti rilassi troverai tante persone intorno a te disponibili, divertenti e rilassate.

E se vuoi raccontarmi come è andata scrivilo nei commenti qui sotto, così ne potremo parlare insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *