Blog

Divinamente tu: il chakra della corona.

La tua mente e il tuo corpo non possono essere separati, e allo stesso modo la tua mente e il tuo spirito.

Nella nostra cultura occidentale c’è l’idea che le faccende spirituali siano cose per asceti o giù di lì: chi intraprende la via della ricerca spirituale si pensa che debba o distaccarsi completamente dal mondo materiale, rinunciando a tutti gli annessi e connessi, o non potrà mai aspirare al contatto con le parti più elevate del mondo mistico. Ma perché?

Perché non puoi cogliere ed assaporare il divino (oppure la magia, lo spirito nascosto delle cose, il mistero, come preferisci tu) nelle cose di tutti i giorni?

Perché devi chiuderti per un anno in monastero per capire se e come entrare in contatto con il divino che è in te e fuori di te?

Perché lo senti, lo vivi questo senso delle cose che va oltre la normale comprensione umana. Ed è molto più vicino e concreto di quello che pensi.

Questo, in poche parole, è il messaggio del settimo chakra, quello della corona.

La spiritualità fa parte di te, come tutti gli altri aspetti della personalità.

Partendo da quelli più concreti e terreni legati al primo chakra della radice (le basi materiali e reali della tua vita) per arrivare fino a quelli più elevati, fanno tutti parte di te. E’ importante, anzi, fondamentale, che si parlino e si integrino tra di loro.

Nel settimo chakra sono racchiuse tutte le esperienze che hai fatto negli altri sei.

Il suo colore infatti è il bianco, che comprende tutti i colori dello spettro luminoso (e quindi tutti i colori degli altri chakra), e che simboleggia purezza e chiarezza.

Nella corona arrivi alla fine di un percorso, che è fatto di cose buone e di cose pessime, di luce e di buio, e tutto va bene, perché è quello che va a fare parte della tua storia e definisce chi sei tu.

Ci sono molti modi che puoi usare per entrare in contatto con questo variegatissimo chakra, e credimi, ne vale davvero la pena farlo, perché ti permetterà di vedere la tua vita da una nuova e affascinante prospettiva, ti farà entrare in contatto con i tuoi sogni e con un modo di sentire le cose che già ti appartiene, ma che va solo allenato e potenziato.
Medita, connettiti con te stessa e ti si apriranno nuovi ed infiniti mondi.

Qua te ne suggerisco un paio (traendo spunto da Il libro dei chakra – Il sistema dei chakra e la psicologia di A. Judit ):

LA MEDITAZIONE.

Ci sono molti tipi di meditazione, i più accessibili ed efficaci (se non hai troppa confidenza con la materia) sono:

– Regola ed osserva il tuo respiro.

– Fissa un’immagine, come una fiamma, un mandala o un simbolo.

– Cammina in silenzio e presta attenzione.

– Ascolta attentamente i suoni o la musica.

L’ATTENZIONE.

Stai attenta a quello che fai, concentrati su ogni singolo gesto che compone una delle tue azioni quotidiane, assaporane ogni sfumatura.

In questo modo diventi consapevole del momento presente e ne puoi fare piena esperienza, rendendoti conto di come il sacro, lo spirituale, siano racchiusi nel tuo quotidiano.

Come avrai notato le pratiche che ti suggerisco sono molto semplici, essenziali.

Ma se ci pensi bene hai mai visto un mistico, un monaco (di qualsiasi religione) che non sia semplice ed essenziale?

Ed ora buona scoperta a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *