Blog

Il tempo ritrovato: 3 modi per sfruttarlo al meglio

Questo è un periodo unico nel suo genere, con delle caratteristiche che, se da un lato sono senza dubbio negative e dalle conseguenze imprevedibili, dall’altra parte hanno delle potenzialità, ed è su queste ultime che oggi voglio ragionare con te.Di sicuro questo tempo non l’hai scelto tu, ma quello che puoi fare è di decidere adesso come usarlo. Perché in questo periodo potresti provare smarrimento, per la mancanza dei tuoi soliti punti di riferimento, delle tue routine, dell’organizzazione delle giornate scandita in modo a te familiare. Ora ti trovi a dover gestire una grande quantità di tempo dovendo reinventare una quotidianità partendo da zero.

E qua c’è un aspetto fondamentale: come usavi il tuo tempo prima del lock down?

Com’erano organizzate le tue giornate? Quanto riuscivi a distribuire in modo soddisfacente il tuo tempo tra lavoro, impegni familiari e momenti per te? Scommetto che avrai pensato molto spesso di non avere abbastanza momenti da dedicarti, per rilassarti, divertirti, imparare.

Ora questo tempo tutto ad un tratto ce l’hai, ma non è comunque facile sfruttarlo al meglio, senza avere la sensazione alla fine della giornata di averlo perso, di non averlo sfruttato come avresti voluto o potuto.

Questa è un’occasione unica, che puoi usare per uscire da questo periodo con qualcosa in più per te, qualcosa che ti permetta di migliorare e di crescere come persona.
So che non è facile concentrarti in questo momento in cui la mente è spesso distratta da pensieri e preoccupazioni, e proprio per questo è utile più che mai (per non dire vitale) trovare il modo di usare il tuo tempo in modo costruttivo.

Per questo ho individuato tre aspetti della tua vita su cui ora hai la possibilità di lavorare: mente, spirito e corpo.
1. MENTE – Impara, documentati e conosci cose nuove.

Non importa di che tipo, quello che conta è che siano cose che normalmente non avresti la possibilità di imparare e conoscere per mancanza di tempo. Prova a pensare a quante volte hai detto o hai pensato – Se avessi il tempo mi piacerebbe imparare una nuova lingua. Oppure rileggere i Promessi sposi, o chissà cos’altro. Non ti ricapiterà facilmente un’occasione come questa per farlo.

Imparare qualcosa di nuovo arricchirà la tua mente, e la terrà lontana dai pensieri negativi e dalle preoccupazioni.
2. SPIRITO – Ascoltati, sopporta la noia e prova a stare in silenzio.

Vivi in un’epoca in cui si ha la necessità di essere costantemente connessi, nella quale sei sotto la pressione di stimoli di ogni genere, che apparentemente ti collegano con il resto del mondo, ma che in realtà ti tengono facilmente distante da te. Provare ad ascoltarti, sul serio, può essere un’esperienza di grande intensità, un’occasione di crescita unica. Ascoltati, fatti delle domande e poi scrivi tutto quello che ti viene in mente. Scrivere è un modo per fermare i pensieri, se riesci a farlo con carta e penna ancora meglio, l’effetto sarà ancora più incisivo. Scrivere potrebbe diventare un rituale giornaliero, che occupa un tempo ben preciso della giornata, deciso da te.
La mattina al risveglio sarebbe il momento migliore, perchè la tua mente è più ricettiva e libera dai pensieri che si accumulano poi nel corso delle ore. Io lo faccio da diversi anni e non ci rinuncerei più per nulla al mondo. Un’altra cosa utile è provare a stare con la noia, questa sensazione che normalmente cerchi di evitare, ma che se impari a conoscere, a “sopportare”, potrebbe darti uno spazio mentale nuovo, dove poter far nascere nuove idee e pensieri. Stesso discorso vale per il silenzio, elemento fondamentale che ti permette di ascoltarti.

Occuparti dello spirito significa entrare in contatto più profondamente con te, e questo può  portarti nuove consapevolezze e nuovi punti di vista che ti permetteranno di evolvere e crescere interiormente.
3. CORPO – Cura il tuo corpo, capisci di che cosa ha bisogno e fai quello che serve per occupartene.

Mente e corpo sono innegabilmente collegati, e più il tuo corpo sta bene, più varrà lo stesso per per la tua mente ed il tuo spirito, e viceversa.
Avere cura del tuo corpo può passare per moltissimi gesti, più o meno quotidiani, ed è un aspetto a cui ora puoi dedicare molto più tempo del solito.
Prova a soffermarti con il pensiero sul tuo corpo: quali parti hanno più bisogno di attenzione? Quali ti stanno “parlando”, magari con dei disturbi o dei dolori che ti accompagnano da un po’? Anche l’aspetto estetico ha a che fare con il corpo, viso, capelli e tutto quello che riguarda la cura del se’. Fatta questa sorta di check up potrai mettere in atto tutto quello che è necessario per dare la giusta attenzione a ciò che a tuo avviso merita di essere trattato con più cura.Prenderti cura del tuo corpo è un’altra forma di ascolto, ed è in momenti come questo che puoi permetterti di ascoltarlo come non riesci a fare di solito.

Anche questa esperienza potrà darti elementi per riflettere su quale sia normalmente il tuo rapporto con la tua persona fisica, e decidere se puoi migliorare qualcosa, adesso e anche nel futuro.

In sintesi per mente, spirito e corpo questo periodo può essere un’occasione di reale e concreto miglioramento, tanto che potresti arrivare alla fine di questo tempo con qualche consapevolezza e strumento personale in più. Che ne dici? Non ti pare tempo di iniziare subito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *