Blog

Una questione di karma

Non so come sia il tuo rapporto con il concetto di obiettivo, meta. Personalmente mi sono sempre andati stretti, fino a quando ho iniziato a realizzare che era così perché sentivo che i miei obiettivi non corrispondevano con quello che volevo davvero, ma erano invece imposti dagli altri.

Hai presente l’espressione -Era destino, doveva andare così, è il karma?

Ecco, ci sono molte interpretazioni e visioni di quello che è il destino, il karma, quello che ti deve succedere nella vita concepito come parte di un disegno divino, cosmico, o comunque al di là dell’umana comprensione.

Ma quanto c’è di inevitabile in tutto questo e quanto invece puoi decidere tu?

E se il tuo Karma potessi crearlo tu? E se il tuo destino fosse nelle tue mani? So che sembrano slogan, ma prova a pensarci bene, prova a soffermarti sull’idea di essere l’artefice del tuo futuro, come Michelangelo con la Pietà, come Frida Kahlo con uno dei suoi quadri.

Immagina di avere la famosa sfera di cristallo davanti a te e di poter vedere il tuo futuro tra 5-10-20 anni. Sei sempre tu, solo tra qualche anno, così come sei tu quella che sta vedendo cosa accadrà. Ti sembra una cosa possibile? Come ti fa sentire essere davanti alla sfera di cristallo e guardarci dentro?

A livello psicologico la sfera di cristallo è dentro di te, e per vederla bene, con chiarezza, dovresti riuscire ad essere in contatto autentico con i tuoi bisogni, con quello che è importante per te.

Perché sono i tuoi bisogni profondi a guidare le tue scelte.

E se li conosci saprai di fare le scelte giuste per il tuo futuro, sennò saranno comunque loro a decidere la direzione della tua vita, ed è per questo che a volte certe mete ti sembrano impossibili da raggiungere, perché non corrispondono a quello che vuoi davvero.

Contattare i tuoi bisogni non è un lavoro semplice, soprattutto quando sei stata abituata a pensare che in fondo non sono così importanti, che c’è sempre qualcuno o qualcosa di diverso da te che ha la priorità nella tua vita.

Per capirci meglio se senti di avere un gran bisogno di essere amata e apprezzata, e questo bisogno è stato spesso frustrato perché ti è stato insegnato che per avere affetto ti dovevi conformare a certi standard, comportarti in un certo modo, agire secondo regole che non capivi bene, ma che se contestavi avrebbero comportato la perdita dell’amore, allora ti sei adeguata, perdendo di vista il fatto che l’amore non si ottiene SE, l’amore si ha e basta, se è quello giusto.

Adeguarti alle esigenze degli altri, giorno dopo giorno, può averti portata ad allontanarti dall’amore per te stessa.

E questo amore dovrebbe essere la stella polare della tua vita, l’obiettivo finale verso cui tendere le tue scelte di vita, quelle che creano il karma, il destino.

Prova a pensare alla creazione del tuo futuro come ad una specie di gioco, fatto di immaginazione e voli di fantasia.

Permettiti di avere fiducia nella bontà delle tue idee, perché sono le tue. Non prendere a prestito la visione di altri solo perché ti sembra giusta per canoni che magari non sono affatto tuoi.

Prova, perché non hai nulla da perdere, mentre potresti guadagnare un’anteprima di visione su un futuro bellissimo, il tuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *